I Forum

Ecco i forum e i workshop dell’Arrogant Sour Festival 2018

Workshop sulle produzioni di birrifici storici per conoscere produttori e assemblatori, focus sulle antiche tradizioni che hanno scritto pagine importanti per il nostro piccolo mondo della birra e sui nuovi approcci nel panorama europeo e internazionale; confronti sui metodi di produzione, degustazioni e quest’anno anche un confronto tra la produzione di vini naturali e quella delle birre acide!
Per partecipare è necessaria l’iscrizione inviando una mail all’indirizzo info@arrogantsourfestival.com o chiamando al numero +39 338 1314307.
Il pagamento della quota di partecipazione avverrà il giorno stesso, prima dell’inizio del forum o del workshop scelto.

Tutti i forum saranno tradotti in inglese e in italiano attraverso la simultanea in cuffia,
che potrà essere ritirata al momento del pagamento.

Venerdì 1 giugno

ore 16.00

ALLA SCOPERTA DEL NUOVO MONDO

Relatore: Lorenzo “Kuaska” Dabove

Ad aprire le danze dell’Arrogant Sour Festival sarà il forum dedicato ai birrifici statunitensi presenti al festival: The Ale Apothecary (Bend, Oregon, USA), De Garde Brewing (Tillamook, Oregon, USA), Libertine Brewing Company (San Luis Obispo, California, USA), Funk Factory Geuzeria (Madison, Wisconsin, USA), Jester King Brewery (Austin, Texas, USA) e Black Project Spontaneous & Wild Ales (Denver, Colorado, USA). I birrifici parleranno di sé, attraverso le loro birre, introdotti, accompagnati, tradotti e raccontati da Lorenzo “Kuaska” Dabove. Un percorso affascinante per capire come gli USA stanno interpretando le fermentazioni spontanee e miste, il lavoro con lieviti selvatici e le botti.

  • De Garde – The Florist
  • Libertine – Authentic SLO Batch #3
  • The Ale Apothecary – Bottleworks 18th Anniversary
  • Jester King – Repose’
  • Funk Factory Geuzeria – Cervino Sangiovese
  • Black Project – Cloudmaster

Costo 45 Euro

ore 18.30

CANTILLON LIMITED EDITION

Relatore: Lorenzo “Kuaska” Dabove & Michele Galati
Moderatore: Andrea Camaschella

Jean Van Roy, il deus ex machina dello storico birrificio Cantillon di Bruxelles, instancabile viaggiatore, ama spesso sperimentare, con il suo Lambic, differenti botti ed uve particolari. Esperienze che scaturiscono prima di tutto da rapporti di amicizia, nati per affinità elettive con i produttori

Chi meglio di Lorenzo “Kuaska” Dabove, l’indomito principe del Pajottenland, può introdurre e raccontare il birrificio Cantillon?

  • Balsamic Lambic (Lambic affinato in botti di aceto balsamico dell’az. agr. Corte del Boiardo di Reggio Emilia)
  • Cantina Giardino Collaboration (Lambic con mosto d’uva del vitigno Greco IGT)
  • Blåbær (Lambic edizione limitata con mirtilli neri, fatto per il beer shop e bar Ølbutikken di Copenhagen)
  • Anfora 2013 (Lambic invecchiato in anfora)
  • Vin Santo (Lambic affinato con vinacce di Vin Santo dell’az. agr. Contini Bonacossi di Carmignano, Prato)

E in puro stile Cantillon ci saranno due sorprese ad aspettarvi!

Costo 45 Euro

Sabato 2 giugno

ore 15.00

SPONTANEE A CONFRONTO

Relatore: Lorenzo “Kuaska” Dabove

Le fermentazioni spontanee sono strettamente legate al territorio in cui nascono e al clima tipico di quest’ultimo.Quanto il clima influisca sulle fermentazioni spontanee sarà proprio il tema centrale di questo forum – sotto l’attenta regia di Lorenzo “Kuaska” Dabove – attraverso un interessante confronto tra birre a fermentazione spontanea provenienti dagli USA, dal Belgio e dall’Italia. I birrifici presenti saranno De Garde (Tillamook, Oregon, USA), Black Project Spontaneous & Wild Ales (Denver, Colorado, USA), Brasserie Cantillon (Bruxelles, Belgio), Gueuzerie Tilquin (Bierghes, Rebecq, Belgio), Sancolodi (Mussolente,Vicenza, Italia), Siemàn (Villaga, Vicenza, Italia).

  • Cantillon – Nut Bruxelloise
  • Tilquin – Gueuze 2011
  • Sancolodi – Sour La Fic
  • Siemàn – Le Bucce
  • De Garde – The Maison
  • Black Project – Cygnus

Costo 35 Euro

ore 17.00

IL MICROCOSMO DI ALE APOTHECARY E IL CIBO DEGLI DEI

Relatore: Andrea Camaschella

Un laboratorio imperdibile. Birre e cioccolati: due mondi diversi ma molto simili. Pensiamo alle materie prime, alla fermentazione, alla trasformazione e, non ultimo, al tocco umano: un’affinità elettiva che ha dell’incredibile.
L’intervento di Paul Arney, birraio di The Ale Apothecary, ci porterà in un vero e proprio viaggio alla scoperta del birrificio e del metodo di produzione davvero unico nel suo genere, attraverso foto e aneddoti.
Il cacao, in tutte le sue sfumature, verrà decantato dai rappresentanti del Chocolate Academy Center di Milano.

In particolare saranno presenti:

Davide Comaschi, maître chocolatier campione del mondo, attualmente Direttore della Chocolate Academy Milano.
Alberto Simionato, cioccolatiere, alchimista, appassionato al cioccolato in tutte le sue possibili sfumature. Quando non è alla Chocolate Academy viaggia in giro per l’Europa ad insegnare ed imparare la sua più grande passione il buon cioccolato.
Fabrizio Galla, allievo del Maestro Iginio Massari, premiato con il secondo posto ai World Chocolate Masters del 2005 e con una medaglia di bronzo alla Coupe du Monde de la Pâtisserie del 2007.
Fabrizio Di Marzio, mastro gelatiere, responsabile del comparto gelateria in Academy grande estimatore del cioccolato.

Quattro le birre che ospiteremo in questo percorso birro-gastronomico abbinate a praline e cioccolati di piccoli produttori:

  • Loganberry La Tache,
  • Chenin La Tache
  • Spencer Blackcurrant
  • Faerie Tears Manzanita

Costo 45 Euro

Domenica 3 giugno

ore 11.00

Homebrewer a confronto

Homebrewer: Paolo Erne, Peppo Galati, Riccardo Grana Castagnetti, Andrea Filippini

Una delle grandi ricchezze nel mondo della birra sono di certo gli homebrewer. Abbiamo quindi pensato ad un momento di confronto tra chi vuole far assaggiare le proprie birre sour ed alcuni tra i nostri più esperti amici, Paolo Erne, homebrewer da sempre, Peppo Galati, Andrea Filippini e Riccardo Grana Castagnetti, presidente dell’associazione culturale Birra Divin Piacere, e alcuni birrai internazionali saranno quindi a vostra disposizione in un tavolo di assaggio che vedrà le vostre birre protagoniste.

Evento realizzati in collaborazione con MoBi Movimento Birrario Italiano.

Per motivi di tempo sarà possibile portare una sola birra a testa, e ci fermeremo alle prime 20 birre proposte.

Ingresso gratuito

ore 14.00

MICROREVOLUTION

Relatore: Andrea Camaschella

Piccolo è bello nel mondo delle birre sour? Sembra proprio di sì. A confermarlo saranno alcuni dei micro birrifici presenti al Festival. Andrea Camaschella li introdurrà in questo forum mettendo in evidenza il loro rapporto con il territorio, l’utilizzo di materie prime locali e non solo.

Interverranno, con le loro storie, filosofie, metodi produttivi e, ovviamente, con le loro birre, Lindheim Ølkompani (Gvarv, Norvegia), Ca’ del Brado (Rastignano, Bologna), The Little Earth Project (Sudbury, Suffolk, Gran Bretagna), Brouwerij/Stekerij Toon van den Broek (Midwolde, Olanda) e Nevel Artisan Ales (Nimega, Olanda).

  • Lindheim – Beer Burgund Farmer’s Reserve
  • Ca’ Del Brado – Û Baccabianca
  • The Little Earth Project – Russian Imperial Stout 2017
  • Van den Broek – Quetsch
  • Nevel – Borderless

Costo 20 Euro

ore 16.00

M’ ILLUPPOLO DI VINO

Relatori: Gaetano Palombella e Andrea Rubbi

Metodi di lavorazione naturali, dalle fasi di coltivazione alle fasi di fermentazione e affinamento, sono il trait d’union di questo forum che introdurrà tre produttori vinicoli, seguendoli in un percorso di abbinamento e confronto con il mondo delle birre acide. In rappresentanza del mondo enologico ospiteremo Vittorio Graziano, vigneron di Castelvetro di Modena, le cui piante sono il frutto di ricerca e riscoperta di antichi vitigni; Giulio Armani, già enologo de “La Stoppa”, posizionato sui terreni calcarei e argillosi dell’alta Val Trebbia (Piacenza) dove nascono i suoi vini, espressione di lunghe macerazioni sulle bucce; la cantina Štekar (Kojsko, Slovenia) in cui Janko e Tamara lavorano assecondando i ritmi della natura secondo i principi della produzione biodinamica.

Ambasciatori del mondo birrario:

  • Bayerischer Bahnhof (Leipzig, Germania) – Pineus Gose
  • Brasserie de La Senne (Brussels, Belgio) – Jester Zinne
  • Libertine Brewing Company (California, USA) – Aubree Rye Saison
  • Vittorio Graziano – Vino: Ripa di Sopravento
  • Giulio Armani, Cantina Denavolo – Vino: Dinavolo
  • Štekar Kmetija – Vino: Pinot Draga

Costo 25 Euro

Vuoi chiedere altre informazioni o prenotare il tuo posto ad uno dei forum?

Chiama il +39 338 131 4307

oppure

scrivi a info@arrogantsourfestival.com

Compila questo form

13 + 11 =

Share This