Forum 2017

Venerdì 2 – ore 16.00


Il tempo e le ossidazioni

Relatore: Andrea Camaschella

L’ossigeno è fondamentale per la vita dell’uomo, ma non sempre è amico di bevande e alimenti: per alcuni vini, l’aceto balsamico e anche qualche birra è proprio l’ossigeno l’elemento che concorre, con il tempo, alla creazione del capolavoro. Attraverso gli interventi di birrai (e relativi assaggi), vino e un Marsala e l’intervento di un produttore di aceto tradizionale e di un mastrobottaio scopriremo come l’ossidazione lavora, come provare a guidarla e soprattutto il risultato di questo lavoro.

  • Teo Musso – Baladin – Xyauyu barrel 2013
  • Gaetano Palombella – Fiduciario provinciale AIS – Marsala
  • Heritage 35 anni di affinamento in botte
  • Simone della Porta – Chiostro – One upon a time 36 mesi in botte di amarone
  • Jean Van Roy – Cantillon – La Vie Este Belge
  • Cantina Orro – Vernaccia di Oristano

Intervento sull’aceto tradizionale di Cristina Crotti azienda Borgo del Balsamico

Intervento di Cristiano Visintini dell’azienda Mastrobottaio di Udine


(costo 25 Euro)

Venerdì 2 – ore 19.00


American Dream

Relatore: Kuaska

Gli Stati Uniti hanno oramai decenni di produzioni di birre sour di altissimo livello e hanno tracciato la strada, con il loro uso di botti, batteri e lieviti selvatici, che molti altri birrifici, anche in Europa, hanno poi seguito. Scopriamo, grazie a Kuaska – il pionieri dei viaggi birrari negli USA – alcune delle birre che sull’altra sponda dell’oceano Atlantico stanno convincendo gli appassionati locali e che raramente arrivano fino a noi.

  • De Garde – The Anniversary
  • Jester King – Spon Peach Apricot
  • Lost Abbey – Ad Idem
  • The Ale Apotecary – Connor
  • Cascade – Pumpkin Smash

(costo 45 Euro)

Sabato 3 – ore 12.30


Pionieri e avanguardia

Relatore: Kuaska

Un intrigante confronto tra birrifici che hanno scritto pagine importanti per il nostro piccolo mondo della birra e le loro nemesi. Un gioco, visto che molto spesso ci sono anche collaborazioni e l’ispirazione dei nuovi è piuttosto chiara, ma a tutti gli effetti un interessante confronto tra il classico e il nuovo che avanza.

  • Cantillon – Carignan / Tilquin – Mure
  • Ritterguts – Gose Bock / Freigesist – Apricot Fest
  • Van Den Broek – Watergeus / Tommie sjef – “/” (special magnum edition)
  • Loverbeer – LALE in anteprima / Ca’ del brado – Baccarossa

(costo 25 Euro)

Sabato 3 – ore 15.00


In fruit we sour

Relatore: Andrea Camaschella

La frutta è da diversi secoli protagonista nelle birre, ma solo negli ultimi anni ha raggiunto una vera e propria popolarità, diventando il punto focale di alcune produzioni, non solo italiane, dove la frutta è fortemente territoriale, ma anche in lungo e in largo per il globo terrestre. Ogni birrificio porta in dote non solo un frutto, ma anche una vera e propria filosofia produttiva: scopriamoli insieme.

  • Haandbryggeriet – HaandKrik
  • Mont Saleve – Hors serie pomme calvados
  • White Hag – The Puca Berry
  • Kernel – London Sour Damson
  • Tilquin – Quetsche
  • Lost Abbey – Cuvee de Tomme

(costo 25 Euro)

Sabato 3 – ore 18.00


Metodi di produzione a confronto

Relatore: Luca Giaccone Mirco Marconi

Una ricetta più o meno uguale, lo stesso metodo, la natura e il tempo, questa la ricetta delle fermentazioni spontanee. Ma questo non necessariamente vale per le moderne birre sour, come nascono, quali filosofie produttive si celano dietro alla loro produzione, quanto della tradizione mantengono comunque lo scopriremo in questo interessante laboratorio condotto da Luca “Giacu” Giaccone, che oltre ad essere curatore della Guida alle Birre d’Italia di Slow Food Editore è impegnato in prima linea nella creazione di un Presidio per il Lambic tradizionale e da Mirco Marconi, professore dell’Università di Scienze Gastronomiche.

  • Cantillon – 100% spontanea – Gueuze 2007
  • Loverbeer – Spontanea ad opera di agente esterno – Beerbera 2009
  • Burning Sky – Fermentazione da inoculo – Saison à la Provision
  • De Ranke – Fermentazione mista con passaggio in botte – Vieille Provision
  • Ales Agullones – Sour da blend – Setembre
  • Strada Regina – Spontanea con creazione flora batterica – Spontaneus Blend

(costo 20 euro)

Domenica 4 – ore 12.30


Spontanee in trasferta

Relatore: Kuaska

La tradizione delle birre a fermentazione spontanea è arrivata fino ai nostri giorni grazie ad alcuni coraggiosi produttori del Belgio, ma oggi sopravvive anche grazie a birrifici che, in giro per il mondo, ne rispettano e rinnovano gli sfarzi. Chi meglio del principe del Pajottenland, al secolo Lorenzo Kuaska Dabove, può introdurci in questo affascinante mondo di lieviti e batteri, presentandoci birre americane, nord europee e anche nostrane.

  • De Garde – The Broken Truck
  • Jester King – Spon
  • Wild Creatures – Moskito
  • Orsoep – Beer No Name
  • Birrificio Sancolodi – Natural Sour

(costo 25 euro)

Domenica 4 – ore 15.00


Il matrimonio fra vino, birra e botte

Relatore: Andrea Camaschella

Vino e birra, oramai è piuttosto chiaro, non sono antagonisti, ma anzi molto spesso sono due mondi che si incrociano e si incontrano: l’uso del mosto, dell’uva, di botti già usate per il vino crea convergenze e talvolta somiglianze incredibili. Vino, ovviamente naturale, e birre sul tavolo per un interessante confronto fra prodotti e produttori, sparsi per l’Europa, ma con molti più punti in comune di quanto si possa sospettare.

  • Bfm – Lasciatemi chiantare
  • Cantina Giardino – T’ara Ra’, Campania Greco IGP
  • Stavio – Birrozzo bianco 2014 con uva procanico
  • Wild Creatures – Tears of St. Laurent
  • Cascade – The Vine

(costo 20 euro)


Per informazioni e iscrizioni ai Forum:

tel. 338 1314307

info@arrogantsourfestival.it


login